GATTI DA ADOTTARE
        GATTI ADOTTATI
        IN RICORDO DI
        SMARRITI e RITROVATI
        LETTERE A GATTOPOLI
        GADGETS
        EVENTI E CURIOSITA'
        RASSEGNA STAMPA
        MALATTIE DEI GATTI
        CONSIGLI UTILI
        ASSOCIAZIONI
        IL CLUB DI GATTOPOLI




Cerca

Colonia di gatti sterminata a Formigine

Vivevano in campagna ed erano regolarmente sfamati da una donna. Dieci i felini trovati morti e due sono in cura dal veterinario. Solidarietà sul web

18 dicembre 2015


FORMIGINE. Quello che è successo alcuni giorni fa nelle campagne di Formigine ha dell’agghiacciante: ignoti hanno avvelenato una colonia randagia di gatti. A rendersi conto dell’accaduto la donna che negli ultimi mesi aveva sfamato i felini, recandosi per due volte al giorno nel luogo in cui erano stati sistemati. Alcuni giorni fa, in una delle abituali visite, il macabro ritrovamento: dei 17 gatti che formavano la colonia ben 9 erano spariti, 3 versavano in pessime condizioni e solo 4 avevano un aspetto normale.

Lo stato di salute critico e i conati di vomito dei 3 sopravvissuti hanno indotto la donna a recarsi dal veterinario per capire cosa fosse successo. Dopo la visita è stato appurato l’avvelenamento: i felini presentavano gravissimi danni epatici e ai reni. Dalle analisi è risultato chiarissimo l’agente utilizzato, un antigelo per automobili. Allo stesso modo è diventato palese dove fossero finiti i 9 gatti mancanti: si erano allontanati dalla colonia per morire in un luogo isolato.


Una storia terribile a cui la “curatrice” della colonia ha cercato di porre rimedio, garantendo le prime cure agli animali sopravvissuti, accumulando così salatissimi conti veterinari. Al momento, però, non è stata presentata alcuna denuncia presso gli organi preposti, in particolare l’ufficio dei Diritti animali del Comune di Formigine; un’amministrazione, quella formiginese, da sempre sensibile alla protezione degli animali e particolarmente attenta a questa tipologia di reato
 

Perché è bene ricordarlo l’uccisione gratuita di un animale è un reato perseguibile per legge: «Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale è punito con la reclusione da 4 mesi a 2 anni», recita il codice penale.

Tra l’altro non è il primo episodio di violenza nei confronti della colonia felina, già attaccata in estate: qualcuno aveva rotto la mandibola di una delle gatte.

Ora il web si sta mobilitando per aiutare la donna a pagare i conti del veterinario e per consentirle anche di provvedere ai felini sopravvissuti. Basta accedere su facebook alla pagina “Urgente lotteria X le cure di And Maya e gatti avvelenati della colonia”.

Si troveranno tutti gli estremi necessari per offrire un contributo economico, nonché le immagini dei resoconti veterinari delle prime cure garantite ai gatti trovati in fin di vita.

Un reato infimo che riscrive un nuovo capitolo della crudeltà umana nei confronti degli animali.

Giovanni Balugani
 
 
 
http://gazzettadimodena.gelocal.it/modena/cronaca/2015/12/18/news/avvelenati-con-l-antigelo-colonia-di-gatti-sterminata-1.12636233?ref=fbfmo

 Questa news è stata letta 1964 volte


comments powered by Disqus