GATTI DA ADOTTARE
        GATTI ADOTTATI
        IN RICORDO DI
        SMARRITI e RITROVATI
        LETTERE A GATTOPOLI
        GADGETS
        EVENTI E CURIOSITA'
        RASSEGNA STAMPA
        MALATTIE DEI GATTI
        CONSIGLI UTILI
        ASSOCIAZIONI
        IL CLUB DI GATTOPOLI




Cerca

Una zampa sul cuore

Nella serenità, che trasudano gli assi di legno, e le pietre della mia casa, mi godo il fresco della montagna al calar del sole, accoccolato in questo senso di  questa pienezza, osservo il mio compagno prendere sonno sul divano Ektorp dell’Ikea,(Pensereste mai che un nome del genere faccia dormire?) e abbandono il collo sullo schienale, mentre i miei occhi scorrono le travi del tetto della mansarda…e immagino i potenti spiriti degli alberi, a cui quel legno è stato sottratto, reggere quel peso come fedeli cariatidi boschive.
 
Mi sento protetto, e  fiducioso che tali giganti, mi concedano ancora sicurezza, che quasi mi sorridano benevoli, lieti di avere ancora uno scopo…, li ringrazio, con un sorriso…(e una generosa passata di cera d’api), mentre indugio nel dirmi “Bravo!”..Ma.. all’improvviso ….un’altro spirito mi fa visita!
E’ uno spirito leggero vellutato e vigile!
Gli dò il benvenuto, nei miei pensieri,….la rivedo sempre volentieri….la compagna più importante del mio passaggio terreno..
 
Ciao Mercy,  e come facevo tutte le sere, le dico: “Ti ho mai raccontato come ti ho avuta in dono?” Mi guarda, stringendo gli occhi orientali, color azzurro, quasi pervinca alla luce soffusa della lampada, il sorriso dei gatti….così si dice ti offrano la grazia del loro essergli gradito!
 
“Un agosto caldo, nel suo primo negozio, il tuo anomalo futuro compagno, si sforzava di diventare grande da solo…quando la signora Augusta, gli disse di averti trovato. Cercavi la casa dalla quale eri stata cacciata…-,vittima dell’ostracismo estivo, riservato a voi animali, dai loro stupidi esseri umani- ti infilasti nella portineria, spaventata e magra, come solo voi riuscite a diventare, quando, riducendo al minimo i vostri bisogni fisiologici , cercate di ritrovare la vostra casa… e, invece, trovasti  Lei, ti lasciasti raccogliere sfinita e dolente ….mettendo da parte la paura,…ancora una volta.., e la Signora mi disse “Perché non la prendi con te?”
“Non pensai a nulla mentre annuivo, ma il desiderio di vederti già mi riempiva il cuore e la mattina seguente ….eri lì, in una gabbietta, pacata, quasi rassegnata, ma anche fiera, pronta al tuo destino, e nel mio cuore sentii una zampa, che non mi avrebbe più lasciato!”
 
Il misterioso “mantra” felino riecheggia anche qui tra i legni della mansarda, ron..ron..ron. e gli spiriti boschivi, i sassi pazienti, i giganti della mia volta domestica ed io, ti siamo grati della tua benedizione vibrante…che rinnova in noi tutti, la promessa di una fedeltà durevole e incondizionata….!
 
Grazie, creatura magica che hai reso i miei passi fermi, che hai seguito lo spostamento della mia ombra, tu con me raminga e felice, che hai dipinto i paesaggi più cupi del mio spirito, con l’azzurro del tuo sguardo obliquo, torna ogni volta che vuoi…come un’onda nei miei occhi, torna ogni volta che il mio spirito si “gonfia”  e crede di potersi vantare, della sua serenità, tornami nel cuore e, rammemorami, ti prego, che mi lasciasti solo perché, in quel gennaio freddo e recente io non sapevo ancora …….che grazie a te… Ero diventato GRANDE!
 
Mercy vuol dire misericordia, un dono dello spirito, di cui sono certo, sono stato davvero immeritevole, ma per sempre benedetto!
 
Ah la prossima volta che un gatto vi sfiora le gambe con la schiena inarcata…non spaventatevi, non pensate subito che voglia qualcosa da Voi,
 
…forse il bisognoso … non è lui! 
 
Stan
 
Radiostan d'Agosto
 
 

 Questa news è stata letta 4892 volte


comments powered by Disqus