GATTI DA ADOTTARE
        GATTI ADOTTATI
        IN RICORDO DI
        SMARRITI e RITROVATI
        LETTERE A GATTOPOLI
        GADGETS
        EVENTI E CURIOSITA'
        RASSEGNA STAMPA
        MALATTIE DEI GATTI
        CONSIGLI UTILI
        ASSOCIAZIONI
        IL CLUB DI GATTOPOLI




Cerca


Ciao Elena, queste sono foto recenti della mia Susanna, detta in famiglia Pannolina.
 
E' una creatura straordinaria, intelligente, comunicativa, addirittura "chiaccherona ". Nonostante il suo handicap ama giocare con palline e topolini di pelouche e quando esce in giardino tenta anche la caccia a farfalle e lucertole.
 
La nostra storia insieme inizia a maggio, quando una mia amica mi ha inoltrato l'appello di Cettina per la sua adozione pubblicato su Gattopoli (http://www.gattopoli.it/gatti-adottati/susanna-di-trapani.html).
 
Vederla in quelle condizioni e leggere la sua storia mi ha fatto decidere immediatamente, e di lì a poco è entrata a far parte della mia numerosa famiglia di derelitti pelosi. Non è l'unica gattina con problematiche fisiche e motorie che adotto, ma di certo è quella in condizioni peggiori. Nonostante abbia virtualemente solo due gambette ( l'unica che le è rimasta posteriore è un moncherino afunzionale) riesce a gestire questa menomazione in maniera quasi normale.
Ha inoltre escogitato tutta una serie di segnali, miagolii e atteggiamenti con i quali mi comunica ciò di cui ha bisogno. Riesce a farmi capire quando deve essere cambiata, quando vuole uscire e sdraiarsi sull'erbetta in giardino, quando vuole salire o scendere dal divano o da una sedia. Potrei scriverci un intero vocabolario con tutti i suoi mugugni!!
 
Appena arrivata era spaventata dagli altri gatti che ho, ma dopo circa un mesetto si è legata praticamente a tutti, e spesso dormono tutti insieme come in un enorme nido. La sento felice e tranquilla,sono sicura che ha trovato quello che desiderava. Anche senza le gambe. Anche senza la coda. Anche con quell'ingombrante pannolino.
A proposito... è incredibile come si metta in posizione quando le cambio il pannolino. Dritta e impettita sulle gambette anteriori, si fa posizionare il pannolo ed allacciare le striscette adesive, e non si muove fino a quando non capisce che ho finito.
 
Mi piacerebbe che qualcuno, tra le tante persone che potrebbero leggere questa storia, possa decidere di adottare un animale con un handicap. Queste creature hanno ancora più bisogno di noi, sono totalmente inermi, e non è impossibile gestirne una o due, basta un pò di pazienza e di organizzazione. Quello che si riceve in cambio è un rapporto del tutto particolare, ineguagliabile.
  
Se qualcuno volesse dei consigli, sono a disposizione..

Un saluto a tutte voi di Gattopoli e grazie per tutto quello che fate.
 
FRANCESCA
 

 Questa news è stata letta 6239 volte


comments powered by Disqus