GATTI DA ADOTTARE
        GATTI ADOTTATI
        IN RICORDO DI
        SMARRITI e RITROVATI
        LETTERE A GATTOPOLI
        GADGETS
        EVENTI E CURIOSITA'
        RASSEGNA STAMPA
        MALATTIE DEI GATTI
        CONSIGLI UTILI
        ASSOCIAZIONI
        IL CLUB DI GATTOPOLI




Cerca

A proposito dell'opportunità di usare la legge in caso di maltrattamenti
   
Palermo 11 settembre 09 - Sono appena stata dal veterinario e lì un signora mi ha raccontato quanto le è successo in luglio a Misilmenri, paesino di poche anime in provincia di Palermo.
Ha visto un signore anziano che stava massacrando di botte un randagio con un pezzo di legno; lei si mette a urlare e le sue urla distraggono il povero anziano dall'uccidere l'animale.
 
Ne segue una lite verbale durante la quale tutto il vicinato scende in strada e incomincia ad insultare la donna...pare che qualcuno le abbia lanciato oggetti contro.
Lei scopre il motivo di tanta ira: il cane si era rifugiato davanti alla porta secondaria della casa in cerca di fresco. La signora va in commissiariato e si scopre che il povero anziano malato ha due figli rispettivamente un poliziotto e un carabiniere.
 
Naturalmente il povero anziano non è andato in commissariato. La donna vuole denunciare il fatto e l'ispettore le dice che non le conveniva sporgere denuncia perchè il signore l'avrebbe a sua volta denunciata per diffamazione e sarebbe stato per lei un calvario....lui è una persona ripsettabile e ci sarebbe stata la sua parola contro la quella della donna....e poi tutto questo per un cane?
Nel frattempo giunge in commisariato il figlio (il poliziotto) dicendo di essere lì in veste di figlio e non di poliziotto dove le dice la stessa cosa dell'ispettore. La signora insiste a voler sporgere denuncia al chè l'ispettore le chiede se le fosse bastato far venire l'anziano a chiederle scusa per l'accaduto. Lei dice di sì....l'ispettore a quel punto le dice che(contraddicendosi) se il signore fosse andato a chiederle scusa davanti a lui avrebbe ammesso la colpa e allora avrebbe dovuto denunciarlo lui stesso. Ovviamente la donna non ha potuto fare nulla.
 
Ora: io non dico di NON sporgere denuncia, anzi, sono la prima che dice di farlo ma....visto il contesto ci vogliono strategie di ben altro stampo. Se ne avessi la possibilità li massacrerei io con le mie mani.
 
Che ne dite?
 
Da MAFIOPOLI con amore

 Questa news è stata letta 2244 volte


comments powered by Disqus