GATTI DA ADOTTARE
        GATTI ADOTTATI
        IN RICORDO DI
        SMARRITI e RITROVATI
        LETTERE A GATTOPOLI
        GADGETS
        EVENTI E CURIOSITA'
        RASSEGNA STAMPA
        MALATTIE DEI GATTI
        CONSIGLI UTILI
        ASSOCIAZIONI
        IL CLUB DI GATTOPOLI




Cerca

16 nov 09
 
Ciao Elena,
 
Scrivo alla redazione di Gattopoli per rendere gli amanti di questi animali partecipi del mio dolore. Tempo fa ti scrissi per dirti di alcune sparizione che coinvolgevano i miei gatti nella mia casa a Bastia Umbra (PG); oggi ti segnalo la morte dell'ennesimo gatto e temo di sapere che sono i responsabili.
Un mercoledì mattina di circa un mese fa trovo questo mio gatto di 1 anno, Flack, di cui ti allego una foto, depresso, barcollante e con la faccina tumefatta; corro dal veterinario e mi dice che ha ricevuto una forte botta alla mandibola, presumibilmente un calcio o una bastonata, ma per fortuna l'osso non è rotto.
 
Il gatto sembra riprendersi, ma la situazione precipita il lunedì successivo: lo riportiamo dal veterinario e addirittura salta fuori un'infezione urinaria
(diagnosi che poi si scoprirà  essere errata), lo curiamo, ma Flack continua a peggiorare; consultiamo un altro veterinario d'urgenza, ma ci dice che non è in pericolo di vita.
Il gatto peggiora, cerca di nascondersi come fanno tutti i gatti quando sentono che sta arrivando la fine, ma noi riusciamo grazie a Dio a scovarlo, torniamo da veterinario, che finalmente scopre una doppia frattura alla mandibola con sovrainfezione e flemmone (ovvero aveva la guancia e la zampa piena di pus).
Il giorno stesso, giovedì (una settimana dopo quel maledetto mercoledì) lo opera d'urgenza.
 
Il gatto supera la notte, si sveglia e il giorno dopo sembra stare bene. La domenica invece subentra una sepsi e Flack ci lascia per sempre. Quando vado a riprendere il cadavere per sepperlirlo nel mio orto e tenerlo accanto a me per sempre il veterinario mi conferma che la causa di tutto ciò è stata una bastonata o una zampata.

Io so che sono stati i miei vicini di casa, peraltro miei zii, che non sopportano di avre gatti intorno e per di più hanno un cane che tengono sempre a catena e nutrono ad avanzi senza degnarlo di una coccola. Credo che gli stessi siano responsabili delle altre sparizioni. Non ho le prove e perciò legalmente non posso fare niente, ma persone così non meritano di esistere.
 
Grazie per aver ascoltato la triste storia di Flack, che aveva tutta una vita per essere felice con noi.
 
xxx

 Questa news è stata letta 4893 volte


comments powered by Disqus