GATTI DA ADOTTARE
        GATTI ADOTTATI
        IN RICORDO DI
        SMARRITI e RITROVATI
        LETTERE A GATTOPOLI
        GADGETS
        EVENTI E CURIOSITA'
        RASSEGNA STAMPA
        MALATTIE DEI GATTI
        CONSIGLI UTILI
        ASSOCIAZIONI
        IL CLUB DI GATTOPOLI







Cerca
 Birillo di Marina Grosseto

Questa di Birillo è una storia particolare...

Abito in un posto dove le persone vanno in ferie e alla fine dell'estate a Porto Ercole,un gattino piccolo piccolo cercava rifugio nel nostro locale. Mi telefona mio marito e mi dice che questo gattino non c'era verso di mandarlo via più lo metteva fuori e più lui entrava e le sue parole furono queste:"Marina che faccio?"Io gli risposi:"Nello e me lo chiedi?portalo a casa e gli troveremo un'adozione". Premetto che a quel tempo avevo già Totò e Mimmino,un gattone tutto rosso,sempre trovatello e un altro gatto non era in programma.

Arriva la sera e mio marito porta a casa Birillo. Inorridii, "ma Nello -dissi -chi se lo prende questo gattino è pieno di tutto." Allora ora lo curo e poi lo darò in adozione. Lo porto dal vetrinaio in paese e mi dice che non sa da che parte farsi,proprio così aveva la rogna febbre altissima,insomma gli fece una bomba (parole sue) o campa o crepa, mi disse proprio così. Portai a casa questo esserino lo avvolsi in una coperta con dentro un asciugamano, perchè perdeva sia la pupù che la pipì,lo adagiai sul divano e aspettammo,nel frattempo mia figlia inginocchiata vicino a lui controllava ogni suo movimento. Niente, nemmeno apriva gli occhi. Io uscii lasciando mia figlia a vigilare dopo un po' mi telefona e mi dice in lacrime di correre a casa,"è finita" pensai.

Invece mi stava dicendo che Birillo aveva aperto gli occhietti e con la zampina le aveva fatto una carezza.Mamma mi disse lui vuole noi. E così fu,non siamo state noi a prendere lui ma lui a scegliere noi. Scusa Elena sto piangendo disperata a questi ricordi; ma sono felice di avere passato con Birillo 10 anni fantastici.

Da piccolo come tutti i cuccioli me ne faceva di tutti i colori,saliva d'appertutto,su per le tende,su tutti mobili facendo lo slalom con i soprammobili, ma era dolcissimo cercava di giocare con Mimmino ma lui non lo voleva proprio vedere e gli soffiava. Invece Birillo è sempre stato dolcissimo, poi crescendo si è calmato ed era affettuoso dolce e coccolone. Dormiva con noi sul letto e le sue fusa erano quasi una ninnananna.

Quando mi dicono che i gatti non sono come i cani mi arrabbio perchè sicuramente parlano senza averne avuto uno. Io avendoli avuti entrambi non trovo differenze, perchè danno amore anche loro e tanto.

Ecco questa è la storia di Birillo

Marina

 Le foto di Birillo di Marina Grosseto